π—Ÿπ—” π— π—˜π—‘π—¦π—” π—•π—œπ—’ π—¦π—œπ—” 𝗨𝗑 π— π—’π— π—˜π—‘π—§π—’ π—˜π——π—¨π—–π—”π—§π—œπ—©π—’ π—£π—˜π—₯ π—§π—¨π—§π—§π—œ

π—Ÿπ—” π— π—˜π—‘π—¦π—” π—•π—œπ—’ π—¦π—œπ—” 𝗨𝗑 π— π—’π— π—˜π—‘π—§π—’ π—˜π——π—¨π—–π—”π—§π—œπ—©π—’ π—£π—˜π—₯ π—§π—¨π—§π—§π—œ

Cari mamme e papΓ  e gentili amministratori,

mio figlio frequenta la scuola primaria in quinta classe. GiovedΓ¬ scorso sono stata 4 ore al cinema teatro Radar per partecipare al convegno β€œMenΓΉ di eccellenza biologica”, in qualitΓ  di mamma, ma soprattutto di cittadina, visto che questo per mio figlio Γ¨ l’ultimo anno di mensa.

Su 1500 bambini che consumano il pasto a scuola, erano presenti numerosi docenti e circa 30 genitori, i quali poi da veri EROI sono anche intervenuti a fine convegno, per illustrare dubbi e perplessitΓ . Una percentuale di presenza la nostra, molto bassa, rispetto alle centinaia di mamme che sui social hanno espresso da subito incertezze in merito ad un menΓΉ, presentato, illustrato e pienamente β€œgiustificato” da nutrizionisti ed esponenti dei Servizi di igiene degli alimenti e della nutrizione (Sian).

Sui social e sui vari gruppi WhatsApp, di fronte al nuovo menΓΉ, non appena questo ha iniziato a girare, sono state scritte tante cose soprattutto disappunti.

Il lamento, a mio parere, è un atteggiamento sbagliato, che i nostri figli assorbono. È meglio documentarsi partecipando.

Il menΓΉ proposto Γ¨ ottimo per una sana dieta alimentare, ricordiamoci perΓ² che parliamo di bambini. Mi chiedo, come i bambini stiano vivendo questo cambiamento radicale, rispetto ai piatti proposti a casa o ai pasti che hanno mangiato negli ultimi anni a scuola.

Ogni mattina, a mio figlio dico β€œAssaggia, prova…” perchΓ© credo giusto che anche noi genitori collaboriamo, affinchΓ© mangino in un modo piΓΉ sano ed equilibrato. Essendo stata al convegno, gli ho spiegato anche che ho assaggiato tutto, ed era tutto molto buono, otterrΓ² poco? Mi auguro di no.

D’altro canto, mi interrogo se non stiamo mettendo ansia nei bambini. La prassi vuole che il benessere fisico debba andare di pari passo con il benessere psicologico. E quindi, non Γ¨ un po’ troppo forte, eliminare la β€œpasta asciutta”? L’Italia Γ¨ conosciuta come il paese degli β€œspaghetti al pomodoro”, perché’ eliminarli completamente in una dieta per bambini? PerchΓ© non proporli una volta a settimana? PerchΓ© non inserire, settimanalmente il prosciutto cotto, che dato in minime quantitΓ  non fa male a nessuno, o una scaloppina al limone?

Il menΓΉ proposto, con carne una sola volta al mese, sembra piΓΉ vegetariano che biologico!Un’ultima domanda a riguardo. Al convegno era stato detto che il β€œPiatto Unico” sarebbe stato dispensato una volta al mese, ma in realtΓ  lo ritroviamo ogni settimana, perchΓ©?

Da qui un forte appello al Sian, e cioΓ¨ quello di apportare una parziale variazione al menΓΉ nel senso sperato, come fatto nel comune di Sanremo, il cui ufficio comunale, in collaborazione con l’Asl, ha dato voce ai genitori, al fine di migliorare il gradimento del pasto.

I bambini che hanno mangiato le pietanze proposte, hanno mostrato pieno soddisfacimento, quindi complimenti all’azienda Ferrara e ai cuochi che hanno fatto del loro meglio. Con alcuni aggiustamenti, si potrebbe arrivare a un apprezzamento piΓΉ largo. Nel mio intervento al convegno, ho anche proposto di somministrare un test di gradimento, in totale anonimato, a tutte le docenti e ai genitori, da qui a due mesi. Vedremo se la proposta sarΓ  presa in esame.

Ci sono altri due aspetti che voglio sottoporre all’attenzione degli addetti al settore.

Sono state riattivate, in data 28 settembre, ulteriori iscrizioni al servizio mensa. Questo, nella distribuzione dei pasti, sta danneggiando molto la porzione alle fasce d’etΓ  piΓΉ alte perchΓ© fornite piΓΉ tardi rispetto a quelle piΓΉ piccole. In taluni casi, i docenti nei primi giorni di scuola sono rimasti senza pasto, in quanto a tavola risultano presenze non ancora correttamente registrate per il servizio di refezione. Se i bambini a tavola sono 100 e le registrazioni al portale sono 80, Γ¨ facilmente intuibile che 20 commensali β€œrestano a bocca asciutta”. È una situazione intollerabile, che speriamo si risolva nel piΓΉ breve tempo possibile.

Ultimo aspetto, forse il piΓΉ importante, visto che gravita attorno alla sana alimentazione, Γ¨ l’app Greenwave con assistenza del chatrobot Sybil che ad oggi non Γ¨ ancora accessibile. Quest’app doveva garantire tramite una notifica quotidiana il menΓΉ proposto con l’entusiasmante possibilitΓ  di avere anche consigli per la cena del bambino, in modo da soddisfare a 360Β° il fabbisogno calorico ed energetico quotidiano. Chiedo quindi al dottor Calabrese, il quale affermava con entusiasmo al convegno, che l’app sarebbe stata operativa sin dal primo giorno di mensa, che fine ha fatto questa operativitΓ  di tipo innovativo? Ringrazio nel frattempo colui che ha fatto si, e con non poche difficoltΓ , che noi genitori avessimo fisicamente un menΓΉ da consultare.

πƒπ¨π§πšπ­πžπ₯π₯𝐚 π‹πšπœπ’π­π’π π§π¨π₯𝐚

I commenti sono chiusi.